Scontri all’Olimpico tra polizia e ultrà: auto dei vigili data alle fiamme, cariche della polizia

mercoledì 15 maggio 19:50 - di Redazione

Cronaca di scontri annunciati: si sapeva che la partita tra Lazio e Atalanta non sarebbe stata una passeggiata, in quanto le tifoserie non sono proprio amiche. E poi i tifosi della lazio, almeno una parte, sono nel mirino delle forze dell’ordine – e della stampa – per i fatti di Milano. E puntualmente gli scontri ci sono stati. Tensioni tra tifosi della Lazio e la polizia vicino allo stadio Olimpico, dove si sta per disputare la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio. Un gruppo di tifosi della Lazio con il volto coperto ha cercato di sfondare il cordone della polizia che ha quindi risposto con una carica di alleggerimento e l’uso degli idranti. C’è stato anche un lancio di oggetti da parte dei tifosi e una macchina dei vigili urbani ha preso fuoco nella zona di Ponte Milvio. A quanto si apprende, un vigile è rimasto ferito. Sarebbero sui 300 gli ultrà biancolelesti in azione nella zona dello stadio Olimpico, che in questo omomento è completamente bloccata. Il traffico sta andando in tilt anche nelle zone circostanti. Successivamente, in circa 200, per lo più tifosi laziali, si sono radunati da Ponte Milvio diretti in curva nord attaccando il contingente del Reparto Mobile sul posto. L’ultima di tre cariche di alleggerimento, pochi minuti fa, davanti alla Farnesina. Almeno 30 le bombe carta fatte esplodere in strada. Nel pomeriggio un’auto è stata fermata nei pressi della sede degli Irriducibili della lazio e al suo interno sono stati trovati torce, materiale pirotecnico vario, bastoni di legno un coltello e un paio di forbici. Due le epersone fermate, uno dei quali già destinatario di Daspo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza