Nigeriane senza biglietto fermano il bus: devono intervenire i carabinieri

mercoledì 22 maggio 18:22 - di Redazione

Due profughe nigeriane sono state denunciate per interruzione di pubblico servizio dai carabinieri della stazione di Firenzuola (Fi) dopo che si erano rifiutate di pagare il biglietto del pullman. Nella mattinata di sabato scorso i militari sono intervenuti alla fermata dell’autobus di linea che collega Firenzuola con Scarperia e San Piero a Sieve su richiesta del personale della società che gestisce il servizio.

Le due nigeriane sono richiedenti asilo

La chiamata all’Arma è stata necessaria per il rifiuto, da parte delle due donne, di 23 e 20 anni, ospiti del centro di accoglienza di Firenzuola, di munirsi del biglietto valido per la corsa. Le giovani, infatti, hanno tentato invano di validare dei ticket già utilizzati. L’autista, accortosi del problema, ha invitato le due passeggere ad acquistare un biglietto valido ma hanno rifiutato. Dinanzi al diniego, l’autista è stato costretto ad arrestare la marcia e attendere l’arrivo dei carabinieri. Riportata la calma, le due giovani sono state identificate e poi deferite in stato di libertà per il reato di interruzione di servizio pubblico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza