Come capire se la chiamata arriva da un call center molesto? Ci pensa il sito dell’Agcom

sabato 11 maggio 19:03 - di Redazione

L’Agcom ha aggiornato in questi giorni il database per difendersi dalle truffe telefoniche. Grazie a questa iniziativa promossa dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, i consumatori possono conoscere tutte le informazioni sul call center che che li ha contattati.
Uno strumento particolarmente prezioso contro le truffe telefoniche e contro i call center molesti. Per il cliente è sufficiente andare su una specifica pagina Internet all’interno del sito della stessa Autorità garante nelle Comunicazioni. Su questo portale è possibile navigare all’interno del Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC), che altro non è che un elenco pubblico che raccoglie tutte le società esercenti in Italia che effettuano l’attività di call center. Grazie a questa pagina è possibile sciorure cosa vende, quali referenze ha la società in questione, se è già stata segnalata negativamente e da quale località chiama. In questo modo è possibile scoprire se l‘operatore telefonico sia attendibile o se ci sia il rischio di una truffa.

 

Call center: come evitare di venire truffati

Come funziona lo strumento dell’Agcom contro le truffe telefoniche? Bastano pochi clic. Dopo che si è ricevuta la telefonata, basta andare su questa pagina del sito. Qui è possibile trovare la barra di ricerca dove inserire il numero del call center che ha effettuato la telefonata. Una volta premuto invio lo strumento fornirà una documentata serie di informazioni legate all’azienda che ha telefonato. In questo modo sapremo se ci stanno mentendo e se stanno fingendo di essere un’altra azienda per ingannarci. Ovviamente per avere un riscontro completo il call center che ci chiama dovrà essere operante in Italia, altrimenti non avremo notizie a suo riguardo.
«Inserendo una numerazione nazionale nel campo sottostante – si legge nel messaggio dell’Agcom –  sarà possibile risalire all’anagrafica della/le società esercente/i l’attività di call center sulla base delle informazioni dichiarate dalle stesse società al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC). Se la numerazione inserita non è stata dichiarata al ROC, la ricerca non produrrà alcun risultato».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Aldo 13 maggio 2019

    Il sito AGCOM potrà dirci quali sono i call center che ci hanno chiamato se andiamo sul sito a controllare, ma con un app come tellows l’identificazione avviene al momento della chiamata.

  • In evidenza