Bassano, Rampelli : «Kafkiano il voto del Partito democratico e della Lega»

giovedì 9 maggio 19:33 - di Redazione
Rampelli

“È davvero singolare che il Pd abbia votato in legislativa a favore del riconoscimento del Ponte di Bassano come monumento nazionale”. Ad affermasrlo in una nota è Fabio Rampelli “Forse non sa, o fa finta di non sapere, -prosegue il vicepresidente della Camera-  che gli interventi realizzati dagli amministratori del Pd hanno impedito che il famoso progetto del Palladio potesse essere finalmente realizzato. L’opera di restauro realizzata ha sostituito i pilastri di legno con quelli di acciaio tradendo così la definizione di ponte ligneo la cui bellezza e originalità erano note in tutto il mondo. E a proposito dei finanziamenti del ministero dei Beni Culturali, stanziati nella scorsa legislatura, ci viene il sospetto che il silenzio dei leghisti su questo scempio sia stato favorito da quei fondi utilizzati per fare tutt’altro che un intervento di restauro e per ottenere il via libera alla legge sulla quale ora cantano vittoria, una vittoria di Pirro. Visto che siamo in tema, rinnovo al ministro Bonisoli l’invito a rispondere all’interrogazione nella quale chiedevo proprio se il ministero fosse pienamente consapevole dei misfatti realizzati dal Comune di Bassano”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza