Banksy cacciato dai vigili a Venezia. Ma era davvero lui? Il video fa il pieno di like sul web (video)

giovedì 23 maggio 14:55 - di Redazione

Lo street artist Banksy è stato allontanato mentre esponeva i suoi dipinti in bacino San Marco a Venezia. Una serie di quadri che componevano una nave da crociera incombente sul paesaggio veneziano e ritenuta da molti una minaccia per la città lagunare. La polizia municipale lo ha fermato e poi gli ha chiesto di andarsene visto che non aveva l’autorizzazione. L’episodio è avvenuto il 9 maggio scorso a due giorni dall’apertura al pubblico della 58esima Biennale d’Arte, appuntamento al quale Banksy non è mai stato invitato.  Il video dell’avvenimento, postato su Instagram, ha fatto incetta di “like” dai suoi 5milioni e 700mila followers e di nuovo si riaccende la domanda: Banksy è stato davvero a Venezia? Nei giorni scorsi un’immagine spuntata in un rio della laguna aveva fatto pensare a lui, artista inglese conosciuto in tutto il mondo per la sua street art. Ma il dubbio non si era mai sopito. La conferma è arrivata ieri, quando sul suo profilo ha pubblicato un video che lo ritrae, senza mai svelarne il volto, intento a mostrare una sua opera a Venezia. Nel video si vede anche come sia stato fermato dai vigili, in quanto senza permesso per dipingere in città. Non si sa se sia stata una provocazione voluta, dato che nei mesi scorsi l’amministrazione comunale aveva ribadito l’interesse a non consentire a chi non avesse i permessi di dipingere in città. A scatenare il putiferio era stata la richiesta fatta da alcuni vigili a Ken Howard, noto pittore inglese, di andarsene da San Marco. I pittori di strada si erano ribellati e potrebbe darsi che anche il writer inglese abbia voluto “provocare” i vigili. Sta di fatto che Banksy forse è stato a Venezia e il video si conclude con la frase, anch’essa provocatoria, “Chissà perché non mi hanno mai invitato alla Biennale”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

. Setting out my stall at the Venice Biennale. Despite being the largest and most prestigious art event in the world, for some reason I’ve never been invited.

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi