Stazione Termini, marocchino accoltella un uomo con il crocifisso: «Cattolico di m…»

martedì 23 aprile 11:41 - di Milena De Sanctis

Marocchino vede un uomo con un crocifisso al collo e lo accoltella. L’aggressione è avvenuta alla vigilia di Pasqua alla Stazione Termini a Roma. Come ha raccontato un testimone, il marocchino ha accoltellato l’uomo urlando: «Italiano cattolico di m…a» e subito dopo ha provato a sgozzarlo. L’aggressore ha poi tentato la fuga ma è stato fermato da un poliziotto.

A quanto apprende l’Adnkronos, la vittima, un georgiano di 44 anni, scambiato probabilmente per un italiano, ha riportato una ferita alla gola, fortunatamente lieve. Soccorso, è stato trasportato in ospedale dove ha avuto 21 giorni di prognosi. È stato lo stesso ferito, subito dopo l’aggressione, ad avvicinarsi insanguinato ai poliziotti presenti in piazza dei Cinquecento e a indicare lo straniero che nel frattempo era fuggito. Inseguito dagli agenti della polizia del commissariato Viminale, è stato bloccato poco dopo. In manette per tentato omicidio è finito un marocchino di 37 anni. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’uomo ferito e il suo aggressore erano a bordo di un autobus della linea 64. Appena sceso, il georgiano si è diretto verso la stazione della metropolitana, quando è stato raggiunto e accoltellato all’improvviso dal marocchino, che lo ha colpito con un fendente alla gola. Il reato contestato dalla Procura di Roma al marocchino è quello di tentato omicidio con l’aggravante dell’odio religioso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza