«Fotografi le nostre donne col velo»: islamici massacrano il postino per un selfie

domenica 14 aprile 12:36 - di Redazione

Un colossale abbaglio e un’assurdità che è costata l’ospedale a un postino che ha avuto la malaugurata idea di farsi un selfie al termine di ua consegna a Soresina. E’ stato massacrato di botte da due egiziani, due operai, che, prendendo un abbaglio, hanno pensato che stesse fotografando le loro signore chiaramente di religione islamica, con tanto di abiti lunghi e velo. Quando si dice l’integrazione…

Botte e pugni per un selfie

Non era  affatto vero, ma il postino è stato ugualmente preso a strattoni, pugni, schiaffi, non comprendendo il perché di tanta violenza, visto che il suo scopo era fotografarsi con il paesaggio circostante. Non si era certo accorto di chi passasse al momento. E a poco valevano le sue giustificazioni con i due islamici, che si stava solo facendo solo un selfie senza intenzione alcuna di fotografare le donne, ancorché velate. I due islamici volevano anche il suo telefonino per vedere cosa avesse fotografato e soprattutto, quando il 36enne ha cercato di fuggire con il suo ciclomotore di servizio, il mezzo gli è stato gettato a terra e pure danneggiato. Il Giorno fa una dettagliata descrizione dell’accaduto che è emblematico dell’impossibilità di arrivare  a una serena convivenza senza che usi e costumi vengano a confligere e a creare fratture.

Il postino è riuscito alla fine a sfuggire ai due aggressori islamici, dovendo però ricorrere al pronto soccorso per le lesioni subite. I carabinieri di Soresina intervenuti hanno controllato tutti i sistemi di videosorveglianza della zona, alla fine i due egiziani sono stati individuati. I due dovranno rispondere di lesioni aggravate, danneggiamento e violenza privata in concorso, interruzione di pubblico servizio, resistenza a incaricato di pubblico servizio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 14 aprile 2019

    Così il postino impara ad integrarsi

  • In evidenza

    contatore di accessi