Niente più cartellini per gli statali: saranno controllati con le dita e gli occhi. Lecito usare Fb

giovedì 28 marzo 18:46 - di Redazione

L’annuncio arriva direttamente dal ministro della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno: «Oggi primo passo verso introduzione controllo biometrico: con le impronte digitali stop alle truffe degli assenteisti», scrive su Twitter in riferimento è al disco verde da parte delle commissioni Affari costituzionali e Lavoro all’articolo 2 del ddl Concretezza, che prevede per i dipendenti pubblici di sostituire il cartellino con sistemi di verifica biometrica (impronte digitali e controllo dell’iride). Nel decreto in discussione, almeno per ora, resta invece l’impiego contestuale, e non alternativo, di strumenti di video-sorveglianza, sempre per vigilare sugli accessi. Rimane “accantonato” l’emendamento sul divieto di utilizzo dei social network durante l’orario di lavoro. Un altro emendamento prevede “un portale del reclutamento” per gestire le domande di partecipazione ai concorsi pubblici, con la creazione di un fascicolo elettronico del candidato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza