La rivalità in amore tra un marocchino e un italiano finisce a martellate in strada: terrore tra i passanti

sabato 23 marzo 14:49 - di Redazione

Un italiano brandisce un martello e un marocchino un coltello: è un duello in piena regola, quello tra i due contendenti che rivaleggiano violentemente per l’amore di una donna, che in una strada di Imperia ha seminato sangue e terrore tra i passanti inorriditi e spaventati. ma alla fine, lo straniero colpito a martellate ha avuto la peggio, finendo in terra in una pozza del suo stesso sangue.

Imperia, violenta aggressione in strada tra un marocchino e un italiano: uno armato di martello, l’altro di coltello

Si guardano a distanza, si avvicinano e si colpiscono senza pietà, i due uomini che, intercettati da un agente di passaggio, sono finiti uno (il marocchino) in ospedale, e l’altro con una denuncia per la violenta aggressione che ha richiesto anche una perquisizione casalinga. L’italiano, infatti, ha colpito a più riprese il rivale in amore nordafricano a martellate, lasciando sull’asfalto in una pozza del suo sangue; il marocchino a sua volta, prima di cedere alla brutalità dell’assalto, ha tentato di ferire l’italiano sfoderando il coltello a serramanico che portava con sé in una tasca. A riportare i due alla ragione ha provveduto un poliziotto che, richiamato dalle urla di una donna, è intervenuto a sedare la terrificante rissa in corso tra i due. L’agente, avvicinatosi al ring di strada, ha trovato di fronte a sé una scena agghiacciante:  il nordafricano in una pozza di sangue e l’italiano con il martello ancora in pugno. Disarmato entrambi, l’agente ha immediatamente provveduto a chiamare i rinforzi e ad allertare i soccorsi che, una volta giunti a destinazione, hanno trasportato il marocchino in ospedale dove gli è stata diagnostica dai medici intervenuti una frattura cranica. Le forze dell’ordine , nel frattempo, concentratesi sull’aggressore, hanno pensato di seguire la pista della droga perquisendo la casa dell’italiano, dove sono stati rinvenuti quaranta grammi di hascisc. Tanto che l’uomo, oltre che per aggressione e lesione aggravate, è stato denunciato anche per detenzione di stupefacenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza