Bologna, stupratore ghanese arrestato all’aeroporto mentre tentava di scappare all’estero

venerdì 22 marzo 14:30 - di Redazione

Si aggirava per i negozi dell’aeroporto Marconi di Bologna e, quando la polizia lo ha identificato, ha scoperto che a suo carico era da poco stato emesso, dal Tribunale di Bologna, un ordine di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale. A finire in manette è un ghanese di 42 anni che ieri, avvicinato dell’Ufficio di frontiera della polizia di Stato, “ha manifestato immediatamente agitazione e non ha saputo fornire giustificazioni riguardo la sua presenza presso lo scalo aeroportuale, oltre a non essere in possesso di alcun documento di riconoscimento”.
Da un più approfondito accertamento sull’identità dell’uomo, “si è scoperto che era da poco stato emesso a suo carico un ordine di custodia cautelare in carcere dal Tribunale di Bologna per essersi reso responsabile un mese fa del delitto di violenza sessuale ai danni di una giovane ragazza nei pressi dell’Unipol Arena di Casalecchio di Reno”.  Il 42enne, arrestato in esecuzione della carcerazione disposta dal giudice e denunciato per il reato di mancata esibizione dei documenti d’identità, è stato portato nel carcere bolognese della Dozza a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza