All’imprenditore dei rifiuti non negare la pubblicità della Asl sul suo giornale…

martedì 19 marzo 12:06 - di Il Cavaliere Nero 😎

Non gli basta mai. Certa imprenditoria è incontentabile e deve avere tutto, a partire dai rifiuti. Soprattutto quando vanta un’amicizia con l’importante governatore diventato segretario del Pd. Zingaretti dovrà spiegare a qualcuno perché Valter Lozza deve essere soddisfatto ogni volta che respira.

L’uomo che non deve chiedere mai

Appena domanda deroghe, ampliamenti, e ogni cosa che gli serve per la discarica di Roccasecca, in provincia di Frosinone, Lozza diventa come il famoso uomo che non deve chiedere mai. Al telefono o per messaggio risponde la dirigente regionale Tosini – o chi per lei – “ma certo, mi sembra giusto”. Ovviamente, con la gioia della giunta di Nicola. Il dopo Cerroni è iniziato. Anche se il Supremo non intende scendere da cavallo di propria volontà.
Ma fin qui ci siamo abituati, ormai nel settore dei rifiuti non c’è più una regola, spadroneggia chi è gradito e non chi vuole lavorare senza accampare pretese o favori. Pensavamo però che ci si limitasse a questo.
Invece fa effetto leggere una delibera della Asl di Latina – e chissà se ce ne sono anche di altre aziende sanitarie… – che senza alcun bando destina la bellezza di oltre trentamila euro a uno dei giornali di riferimento di Lozza, Latina oggi, lodandone “la correttezza editoriale”. Il che è francamente curioso, perché la pubblicità si fa se un giornale è letto, non perché è “corretto”. Come se dovessero essere escluse le testate che non vengono giudicate corrette perché magari danno voce anche alle lamentele che si registrano quotidianamente sul versante sanitario. E quello pontino offre ogni giorno diverse occasioni di protesta.

Occhio alla Corte dei Conti

Farebbe bene Zingaretti a chiarire questa cosa, anche per evitare che la Corte dei Conti possa ficcare il naso in questa delibera – la 215 del 6 marzo scorso – abbastanza intrigante. Nelle premesse dell’atto, la Asl si molto contenta del trattamento ricevuto da Latina oggi. E’ un premio fedeltà quella bella somma di denaro?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 19 marzo 2019

    Naturalmente dovrà essere il neo Presidente PD a dare spiegazioni in merito! Suggerisco ak Direttore di dare una sbirciatina, se lo riterrà opportuno, al fantomatico settimanale che, pur essendo irreperibile nelle Edicole e saltuariamente recapitato a mezzo poste nonostante richieda abbonamento annuale! Esso è collegato ad una strabiliante Associazione definita costituita da Militari in attività di servizio e pensionati, particolarmente incline ad idee prettamente politiche ballerine, che con il Governo Prodi fu inserita nelle ONLUS, pur non avendone i requisiti previsti dalla vigente normativa, come si può facilmente dedurre dallo di detta Associazione, di cui disgraziatamente feci parte. Ci sarebbe da pensare che anche ai Controllori e non solo a loro, questa situazione fa molto comodo!

  • In evidenza

    contatore di accessi