Roma, straniero molesta una ragazza sulla metro A: 4 mesi di reclusione, pena sospesa

mercoledì 27 febbraio 17:35 - di Gianluca Corrente

Ancora un episodio di violenza nella metro A di Roma. Finisce in manette un romeno di 38 anni. Prima ha molestato una ragazza sul vagone della metro. Poi si è avventato contro militari dell’esercito che erano in presidio alla fermata di San Giavanni, nel piazzale Appio, vicino al luogo dove si è consumata la molestia.

L’allarme lanciato da una coppia sulla metro A

Come riporta Romatoday, i militari – appartenenti all’11° reggimento bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata “Sassari” –  sono stati chiamati da una coppia che ha lanciato l’allarme: bisognava intervenire in aiuto della donna che stava ricevendo una molestia dal romeno in metro A. L’uomo, dopo essere stato intercettato dai soldati, si è rifiutato di mostrare i documenti e li ha aggrediti per cercare di scappare. I militari, però, nonostante l’aggressione, sono riusciti a bloccare il molestatore fino all’arrivo della polizia. Gli agenti, giunti sul posto, hanno arrestato il romeno per resistenza a pubblico ufficiale e lo hanno, poi, portato nel commissariato San Giovanni. I militari, al termine del servizio, hanno sporto denuncia nei suoi confronti e l’uomo è stato condannato a 4 mesi di reclusione con pena sospesa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *