FdI annuncia la III edizione della “Pedalata del ricordo”: un doveroso tributo alle vittime delle Foibe

venerdì 8 febbraio 16:11 - di Redazione

Tra le varie iniziative intestate al ricordo delle vittime delle foibe, si segnala l’originale commemorazione annunciata dagli esponenti di Fratelli d’Italia, Federico Guidi, Lavinia Mennuni , Fabrizio Ghera , Mauro Ferri, Elisabetta Vinci, che annunciano la terza edizione della Pedalata del ricordo.

Al via domani la terza edizione della “Pedalata del ricordo”

«Per non dimenticare il dramma delle foibe e della tragedia dell’esodo degli italiani di Fiume, Istria, Dalmazia, si terrà domani, sabato 9 febbraio alle ore 12.00, sulla pista ciclabile Balduina Monte Mario, ingresso  di via Proba Petronia, la terza edizione della Pedalata del ricordo, aperta a tutti i fruitori del parco e a tutti i cittadini che intendono ricordare il dramma delle foibe e la tragedia dell’esodo degli italiani di Fiume, Istria, Dalmazia, fanno sapere gli esponenti di FdI. L’appuntamento è per le ore 12.00 sulla pista all’altezza dell’entrata di via Proba Petronia, nel piazzale interno alla pista, limitrofo alla stazione ferroviaria, da dove, dopo un breve ricordo di quei tragici avvenimenti, si partirà in bici e a piedi per una passeggiata fino a Monte Ciocci, dove rappresentanti delle associazioni degli esuli ricorderanno le città di Fiume, Zara, Pola con una intitolazione simbolica.

Un ricordo tributato in particolare alla comunità di esuli istriani e dalmati di Roma

«L’iniziativa – ricordano i suoi promotori – che si inquadra nelle celebrazioni indicate dalla legge 94 del 2004 intende ricordare una tragica pagina della storia d’Italia nella nostra città, dove dal 1945 è presente una radicata comunità di esuli istriani e dalmati». Un ricordo doveroso sul nostro territorio, originale e diverso da altri tipi di commemorazione, in omaggio alle vittime delle foibe, per non dimenticare la barbarie dei partigiani comunisti titini inflitta agli italiani e il dramma di quei 350.000 nostri connazionali di Istria e Dalmazia che lasciarono le loro case e le loro terra, pur di continuare a rimanere italiani». Lo dichiarano gli esponenti di FDI  Federico Guidi, Lavinia Mennuni , Fabrizio Ghera , Mauro Ferri, Elisabetta Vinci

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi