Vi ammazzo: marocchino si filma mentre insulta e sputa agli agenti. Meloni: inaccettabile (Video)

martedì 15 gennaio 11:18 - di Lorenza Mariani
folle contromano

Il Belpaese sotto scacco della malavita d’importazione straniera e le forze dell’ordine preda di malviventi stranieri, sempre più brutali, sempre più padroni di strade e situazioni. Solo gli ultimi due casi registrati uno a Prato e il secondo a Milano, – tanto per citare due episodi a titolo di drammatico campione nazionale – testimoniano il danno e la beffa che i nostri uomini in divisa sono spesso costretti a subire a causa dell’aggressività e della tracotanza messe in campo da criminali da strapazzo pronti a improvvisarsi per l’occasione in belve assetate di violenza e di rivendicazione spicciola…

Marocchino provoca e aggredisce a insulti e sputi i poliziotti: il post di Giorgia Meloni

Non è un caso se la stessa leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, intervenendo su un recente caso di cronaca, uno dei più eclatanti e indigesti tra quelli he funestano la quotidianità delle nostre città, riassume e commenta al tempo stesso in un esaustivo post quanto accaduto a Prato, dove – pubblica la numero uno di Fdi – «Prato: marocchino insulta, minaccia e sputa addosso gli agenti della Polizia mentre si riprende in un video (diffuso poi da Chiara La Porta dirigente di Fratelli d’Italia). Possibile che le nostre forze dell’ordine debbano subire tutto ciò?». E a corredo dell’inquietante interrogativo, la Meloni posta il video dell’inaccettabile onta subita dai nostri uomini in divisa, centrati nel mirino dell’aggressività fisica e verbale dal marocchino, che ha messo a dura prova la loro pazienza e il loro sangue freddo. Basta vedere il video postato in basso per rendersene conto di persona e per condividere indignazione e sconcerto per la mancata reazione della polizia costretta ad incassare onde evitare di essere accusata dai soliti integerrimi buonisti pronti a ribaltare all’occorrenza i ruoli di vittime e carnefice…

Scene da far west a Milano: agente investito da due nordafricani in fuga

E mentre a Prato si consumava l’affronto immortalato dal video e postato sui social, altre scene da far west si registravano a Milano, dove due marocchini fermati durante una perlustrazione di routine sul territorio hanno reagito con efferatezza gratuita, arrivando ad investire un agente nel tentativo di fuggire per evitare perquisizioni, sequestri e arresti. I due nordafricani, infatti, monitorati da due poliziotti in borghese che stavano effettuando un controllo nell’ambito di un’operazione di contrasto allo spaccio di droga, temevano di essere avvicinati e controllati – tanto che poi i due immigrati pusher sono stati (guarda caso) trovati in possesso di cocaina – e così, pronti alla fuga, sono stati rincorsi: Ma sforzi, coraggio e determinazione non sono valsi a nulla; come a nulla sono valse le rincorse dei due fuggitivi e due spari alle gomme dell’auto in corsa su cui stava fuggendo uno dei due. I pusher marocchini sono riusciti a scappare, uno a piedi e l’altro in auto. E mentre loro scappavano e si mettevano in salvo, l’agente ferito veniva ricoverato all’ospedale San Carlo con lancinanti dolori al torace…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Lisetta 16 gennaio 2019

    Ma perché marocchini, tunisini e algerini sono in Italia? Non mi sembra che in questi paesi ci sia la guerra! Chi non é integrato e non ha un lavoro dovrebbe essere espulso immediatamente.

  • In evidenza