Il sindaco di Danzica accoltellato a morte a un concerto, l’aggressore si vanta sul palco (video)

lunedì 14 gennaio 11:34 - di Redazione

Non ce l’ha fatta il sindaco di Danzica, Pawel Adamowicz, che è stato accoltellato domenica sera sul palco di un concerto di beneficenza di fronte a migliaia di persone. Adamowicz, esponente di punta dell’opposizione al governo della destra connservatrice guidato dal partito “Diritto e Giustizia” che dal 1998 è alla guida della città che diede i natali a Solidarnosc, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico di cinque ore per quella che viene descritta come una “grave ferita al cuore”. I medici sottolineano la necessità di molte trasfusioni, ed oggi a Danzica sono stati organizzati punti per la raccolta di sangue per il sindaco. E’ stato inoltre indetta una manifestazione contro la violenza. Adamowicz, di Piattaforma civica (Po), è molto noto in Polonia ed all’estero come un forte sostenitore dei diritti della comunità Lgbt e dei migranti e rifugiati, in controtendenza con il crescere dei sentimenti anti-immigrati nel Paese. “Io sono un europeo e quindi per natura sono aperto”, ha detto in un’intervista al Guardian del 2016. “Danzica è un porto e deve sempre essere un rifugio per chi arriva dal mare”.

Chi è il giovane che lo ha accoltellato

Secondo quanto riportano i media polacchi, ad accoltellare il sindaco è stato un ragazzo di 27 anni indicato come Stefan W. Vi sarebbe anche un video che mostra il giovane che, dopo aver accoltellato Adamowicz, prende il microfono: “Il mio nome è Stefan, io sono stato in prigione da innocente, Piattaforma civica mi ha torturato e per questo Adamowicz è morto”. Il ministro dell’Interno, Joachim Brudzinski, ha parlato di “un attacco di indicibile barbarie”. Il presidente Andrzej Duda ha diffuso un messaggio di solidarietà ad Adamowicz: “Oggi sono in modo incondizionato accanto a lui ed ai suoi cari, come spero lo siano tutti i nostri compatrioti. Prego per la sua salute”. In effetti Adamowicz aveva lasciato la formazione filo-europea Piattaforma Civica, che ha governato la Polonia tra il 2007 e il 2015, ed si era candidato come indipendente. Si ritiene che il giovane che lo ha pugnalato sia stato condannato per una serie di aggressione nel 2014.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza