Roma, nigeriano a bordo del tram a Porta Maggiore con lo zaino pieno di marijuana

giovedì 3 gennaio 10:38 - di Paolo Sturaro

In giro per la Capitale con la droga. A Roma gli agenti del commissariato Esquilino sono saliti a bordo di un tram in piazza di Porta Maggiore. Da subito, a insospettirli, l’atteggiamento di un giovane nigeriano che, seduto all’interno, quando li ha visti, si è alzato di scatto dirigendosi verso la porta di uscita. Decisi a controllarlo, gli agenti lo hanno fermato. Quando gli hanno chiesto i documenti, l’uomo ha iniziato a strattonare uno degli uomini in divisa cercando di scappare. Inseguito, il giovane è stato bloccato in via Statilia. Nello zaino che aveva lasciato cadere durante la fuga, i poliziotti hanno trovato un involucro in cellophane che conteneva oltre due chili di marijuana.

Il nigeriano arrestato a Porta Maggiore per spaccio

Identificato, il nigeriano di 37 anni è stato accompagnato negli uffici di polizia dove è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Sono in corso le indagini per accertare la destinazione dello stupefacente. Pochi giorni fa, un 25enne nigeriano era stato fermato per un controllo in piazzale Tiburtino dai poliziotti del Reparto Volanti. L’uomo, che nascondeva all’interno di uno zainetto 4 chili di marijuana, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Poco prima delle 20, invece, un 22enne del Gambia, era già stato arrestato dagli agenti del Reparto Volanti per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Lo straniero, fermato per un controllo invia di Portonaccio, era stato trovato in possesso di 650 grammi di marijuana.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza