Pregiudicato e senza fissa dimora, tunisino arrestato per violenze sulla compagna

sabato 5 gennaio 17:30 - di Redazione

Senza fissa dimora e pregiudicato. È l’identikit del 26enne tunisino che, a Firenze, per mesi ha picchiato, minacciato e offeso la compagna. Una violenza che si è fermata solo quando la donna finalmente ha trovato il coraggio di denunciare l’uomo. A mettere fine all’inferno familiare in cui era precipitata la giovane sono stati i carabinieri della compagnia di Firenze, che hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Firenze.

«Gravi indizi di colpevolezza»

Le indagini condotte dai militari della stazione di Firenze Peretola, su coordinamento della Procura di Firenze, hanno consentito di raccogliere «numerosi e gravi indizi di colpevolezza» nei confronti dell’arrestato il quale «in più episodi» si è reso responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia «consistenti in percosse, minacce ed offese nei confronti della compagna».

Un calvario durato mesi

La donna, terrorizzata, in sede di denuncia ha evidenziato «con chiarezza lo stato di sottomissione e di continuo timore per la sua incolumità, fattore questo che ha determinato la decisione del Tribunale di Firenze di emettere un provvedimento cautelare». Rintracciato e arrestato in piazza della Stazione di Firenze, dopo le operazioni di rito, il tunisino è stato condotto nel carcere di Sollicciano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza