Rifiuti, incendio a Roma nord. Il fumo arriva al centro, allerta sull’aria

martedì 11 Dicembre 9:36 - di Robert Perdicchi

È  tuttora in corso l’incendio nello stabilimento di trattamento rifiuti Tmb di via Salaria a Roma divampato questa mattina all’alba. Le fiamme, secondo le prime informazioni, sono divampate in un capannone di circa 2000 metri quadrati. Sul posto, dove si è levata un’alta colonna di fumo, sono al lavoro circa 40 uomini dei vigili del fuoco. Dall’impianto si alza un’alta colonna di fumo nero e denso e l’odore di bruciato si avverte in tutto il quadrante nord est della capitale fino al centro. I vigili del fuoco sono al lavoro nell’impianto, più volte oggetto di contestazioni da parte dei cittadini che vivono nella zona. L’assessore regionale ai rifiuti, Massimiliano Valeriani, si sta recando presso l’impianto. «Sono state attivate le strutture regionali e al momento l’Arpa è al lavoro per monitorare la qualità dell’aria», rende noto la Regione Lazio.

Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia Roma Montesacro. L’intervento delle squadre dei vigili del fuoco è tuttora in corso. Per precauzione è stato chiuso un asilo della zona. L’impianto, secondo le prime notizie, sarebbe “compromesso”.
«Questa è l’ulteriore prova che questo impianto di via Salaria va chiuso. Noi lo stiamo dicendo da mesi, è obsoleto, vecchio. Non bisognava arrivare a queste situazioni», sostiene il presidente del III Municipio Giovanni Caudo che si sta recando ora nell’impianto di trattamento dei rifiuti di via Salaria dove è in corso un incendio.
«L’incendio al Tmb Ama del Salario di questa mattina è l’ennesimo grave incidente all’impianto di questi ultimi anni. Questo impianto funziona male e rappresenta una bomba ad orologeria per la cittadinanza. Non chiuderlo e fare finta di nulla come fanno la Raggi e la Montanari è davvero da irresponsabili», dichiara in una nota Riccardo Corbucci, coordinatore della segreteria del Partito Democratico di Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica