Gasparri: «Nessuno sconto ai 5S, a partire da “Giggino” a mollo in piscina»

lunedì 3 Dicembre 13:47 - di

Maurizio Gasparri annuncia che Forza Italia porterà le magagne del M5S in Parlamento. «Mentre si è persa nel nulla la vicenda della colf napoletana nella quale venne chiamato in causa Fico – dice Gasparri in un comunicato – che replicò sprezzante e mentre sono in corso, come abbiamo appreso, controlli sulle famose case della famiglia Taverna, a Roma e non solo, la vicenda Di Maio sta finendo nel grottesco».
«Foto di Giggino a mollo in una piscina, edifici che appaiono e scompaiono, lavoratori in nero, una trasmissione televisiva come le Iene e un giornale importante come il Corriere della Sera che domandano se Luigi Di Maio abbia fatto da prestanome al padre diventando socio, con altri familiari, di questa società le cui irregolarità lo stesso padre ammette. Le vicende sono molteplici e significative. Si potrebbe obiettare – incalza Gasparri che sono piccole cose. Ma non lo possono fare, né Di Maio né i grillini, che hanno contestato chiunque, anche per un parcheggio in doppia fila, per qualsiasi violazione, presunta o reale. Hanno puntato l’indice contro tutti. Hanno scannerizzato ogni posizione. E ora, tra case, padri, collaboratori, si dimostrano ricchi di difetti». Su queste cose – aggiunge Gasparri – «non ci possono essere sconti. E presto, anche nelle aule parlamentari, porteremo queste vicende. Come è giusto che sia. Come loro hanno fatto nei confronti di altri anche agitando vicende che poi si sono rivelate nelle sedi politiche, parlamentari e giudiziarie, insussistenti. Avranno per loro quello che hanno fatto per altri. Dalla Sardegna alla Campania. Senza nessuno sconto».

Commenti