Era stata fotografata sommersa dalle formiche: è morta la donna ricoverata a Napoli (Video)

domenica 30 Dicembre 11:18 - di Martino Della Costa

E alla fine è morta la povera donna, una extracomunitaria proveniente dallo Sri Lanka, rimbalzata agli “onori” della cronaca per essere stata fotografata, mentre era ricoverata in un ospedale napoletano, ricoperta dalle formiche. Il suo letto, letteralmente invaso dagli insetti, ha indignato e gettato nello sconforto l’opinione pubblica solo poco più di un mese fa: e quelle immagini sconvolgenti di un corpo inerme abbandonato alla malattia cronica e all’indifferenza feroce di chi avrebbe dovuto accudirla mentre era intubata, sono impresse indelebilmente nell’immaginario.

Napoli, è morta la donna sommersa dalle formiche mentre era ricoverata

La 70enne, Thilakawathie Dissianayake, si trovava nel reparto di Medicina generale del San Giovanni Bosco, dove era poi rimasta anche dopo quel fatto e dove ha finito di vivere nel degrado i suoi ultimi giorni, prima di morire poi in un altro nosocomio dove, dopo lo scandalo, era stata trasferita d’urgenza. Per tutto questo il suo avvocato ha presentato una regolare denuncia alla Procura di Napoli. E allora, come riportano oggi diversi siti, tra cui quello del Tgcom 24, «la mancanza di cure – ha spiegato il legale, Hillary Sedu – ha provocato nella donna piaghe da decubito profondissime che le hanno leso la cute e la carne fino a quasi far intravedere le ossa. Il 21 dicembre era stata trasferita con urgenza nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale del Mare, dove purtroppo è deceduta». Nel portare avanti la denuncia Sedu ha quindi presentato un’integrazione all’esposto, chiedendo alla magistratura di sequestrare il corpo e di disporre l’autopsia: ultimi atti dovuti al rispetto di una povera vittima dell’abbandono e dell’incuria.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica