Un “tesoro” di bistecca: la Fiorentina punta al riconoscimento Unesco

lunedì 19 novembre 16:42 - di Redazione

La bistecca fiorentina punta a diventare patrimonio dell’umanità. Il primo passo è stato già compito: dare vita al comitato per sostenerne la candidatura presso l’Unesco. Presentato oggi alla Fortezza da Basso di Firenze, nell’ambito della Biennale enogastronomica, il comitato sarà costituito dall’Accademia della Fiorentina, presieduta da Andrea Giuntini, con un’ampia partecipazione della comunità locale, dalle rappresentanze dell’amministrazione comunale e regionale, alle categorie economiche, fino al mondo scientifico e agli altri soggetti rappresentativi della filiera del territorio. La bistecca per antonomasia sarà candidata all’Unesco nella lista dei patrimoni immateriali, con un iter che è analogo a quello seguito per il Patrimonio culturale, al netto di alcune variazioni legate proprio alla natura “non tangibile” dell’arte di preparare la bistecca alla fiorentina per la quale si richiede il riconoscimento. Il dossier per la candidatura dovrà essere presentato dallo Stato (con firma finale del ministero competente) e dovrà soddisfare una serie di requisiti. 

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica