Case, il mercato “radiografato” dai notai: più acquisti, ma prezzi in calo

martedì 27 novembre 13:40 - di Redazione

Il settore immobiliare fa registrare una discreta effervescenza, ma il prezzo delle case continua a scendere. Infatti, secondo il Consiglio nazionale del notariato, che al tema ha dedicato uno specifico rapporto, nel primo semestre 2018 le compravendite risultano in aumento del 10 per cento, ma a prezzi sempre più bassi. Nel periodo esaminato dai notai sono state registrate 443.337 compravendite di immobili di qualsiasi genere, di cui 334.979 relative a fabbricati che registrano un aumento del 10,72 per cento rispetto allo scorso anno a fronte di una continua riduzione dei prezzi. Infatti, se già il 2017 aveva fatto segnare un calo del 17 per cento sui valori medi delle vendite di fabbricati (da 147 mila a 126.512 euro), il primo semestre 2018 ha registrato un’ulteriore flessione del 5 per cento. Il dato più interessante appare l’aumento del +26,73 per cento delle compravendite di valore superiore ai 900mila euro.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica