Leopolda, Renzi si ricicla come giornalista e si vanta ancora: «Siamo i migliori»

sabato 20 ottobre 12:24 - di Monica Pucci

«La Leopolda ha sempre il ruolo di trascinare energie e di scatenare entusiasmo». Le sue, evidentemente, molto meno quello del Paese a giudicare dai sondaggi che riguardano il Pd, ma l’ex premier Matteo Renzi si mostra convinto, ottimista come sempre, aprendo la seconda giornata della Leopolda9 in corso a Firenze. «C’è gente che governa bene l’Italia ma non è il governo Conte: sono i nostri sindaci, i nostri amministratori», arringa dal palco della kermesse che si svolge a Firenze fino a domani, domenica 21 ottobre. Questa mattina la manifestazione nella ex stazione ottocentesca riprende con i 50 tavoli tematici di discussione, che hanno il compito di elaborare “proposte per il futuro, semplici e concrete”. Nel pomeriggio si terrà il primo “Talk” della storia della Leopolda condotta, indovinate da chi? Dallo stesso Renzi, in veste di giornalista, con cinque ospiti: Roberto Cingolani, Federica Angeli, Roberto Burioni, Rula Jebrael. E il quinto? «Lo scopriremo oggi», si è limitato a dire Renzi. Pathos, attesa, fibrillazione… si fa per dire.

Intanto Renzi i suoi si concentrano sull’avversario principale, Matteo Salvini, citato praticamente in tutti i discorsi della Leopolda: «Noi non abbiamo preso i soldi da Autostrade, quelli li ha presi la Lega», dice il senatore lanciando un appello per l’autofinanziamento della kermesse. Chiede soldi alla sua gente per finanziare il suo evento, come già aveva fatto con la sua Fondazione. La risposta sarà generosa come negli anni scorsi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Adelio 21 ottobre 2018

    Ma chi è? ah è colui che con una legge ha annullato una sentenza della Corte Costituzionale, in pratica ha calpestato la Costituzione, la quale sentenziava l’illeggitimità del blocco delle rivalutazioni dei pensionati. ancora blatera, giusto a “firenze”. comunque qualche avvocato non prende spunto per una eventuale denuncia per abiso d’ufficio.

  • 20 ottobre 2018

    Solamente idioti Italiano ascoltano il tuo patetico attentato in politica…in poche parole sei colpevole della situazione economica di Italia..non cercare altre scuse, Italia aveva votato avevi vinto ma hai fallito,la tua missione…cerca di capire il messaggio del popolo, cammina le strade, parla al popolo normale, i lavoratori, i pensionati, la gioventù senza lavoro, uso di droga, i senza tetto che vivano alla margine della società, tutte le città di Italia non sono Firenze!!! Non pensare solamente a clandestini, cerca di capire la tua gente prima…

  • Pino1° 20 ottobre 2018

    Accidenti che carriera.. fa la fine della plastica.
    RICICLATO !

  • lucio 20 ottobre 2018

    Tu hai già amministrato l’Italia e non hai fatto una gran bella figura,ti sei dimesso premettendo che ti saresti tolto dalle balle,ma a sentirti e vederti non mi sembra che tu abbia mantenuto la promessa,sei ancora in tempo e noi tutti te ne saremmo grati,fallo per il bene tuo e del paese nostro,vai,vai

  • Angela 20 ottobre 2018

    Veramente divertenti e comiche le parole di Renzi, dovrebbe lasciare la politica e fare il commediante.

  • In evidenza

    contatore di accessi