Polmonite da legionella: un decesso a Torino, grave un ragazzo. Cos’è e come si cura

martedì 11 settembre 12:57 - di Redazione

Una donna di 61 anni è morta di legionellosi a Torino. E’ la moglie di un imprenditore: ha contratto la malattia venendo a contatto con il batterio della legionella, ma non è chiaro dove il contagio sia avvenuto. La donna, che aveva un quadro clinico già complicato, lascia il marito e due figlie. In Piemonte, a inizio agosto, era scoppiato il caso dopo la morte di un operaio di Bra, dipendente dell’Amiat di Torino, morto per un sospetto caso di legionellosi.

Il suo caso si aggiunge alle decine di contagi che hanno colpito la Lombardia portando a 196 ricoveri per polmonite. Cinque le vittime, anche se nei casi lombardi tutti i pazienti deceduti avevano un’età avanzata, di solito molto superiore ai 70 anni. Ma ora c’è un caso segnalato anche a Monza, dove un ragazzo di 29 anni si trova in gravi condizioni per un’infiammazione ai polmoni da legionella.

La “legionella pneumophila” si trova nell’acqua e nel vapore acqueo, a temperature tra i 25 e i 55 gradi: se inalato, può determinare un tipo di polmonite che, nei casi più gravi, può appunto essere fatale. Il batterio predilige i bacini idrici naturali e artificiali, e le temperature comprese tra i 25 e i 55 °C. Si può annidare in acque sorgive, comprese quelle termali, in fiumi, laghi, fanghi. Da qui può raggiungere condotte e impianti idrici cittadini, come fontane, piscine, tubature, o gli impianti sanitari delle abitazioni.Le legionelle si trasmettono per inalazione, quindi la malattia non si trasmette da uomo a uomo, né bevendo o usando acqua per cucinare. 

Sui casi di polmonite in Lombardia (tra questi dodici casi accertati di legionella) Giulio Gallera, assessore lombardo al Welfare, intervenendo in Consiglio regionale ha spiegato che i Comuni interessati sono 70, nell’area di Brescia e Mantova, le persone ricoverate sono oltre 200, e che la curva epidemica è in calo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi