La regina Paola del Belgio colpita da un ictus a Venezia. Si teme per la sovrana

mercoledì 26 settembre 12:53 - di Elsa Corsini

La regina Paola del Belgio è stata colpita da un ictus nella notte, mentre si trovava a Venezia. Dall’opedale civile SS. Giovanni e Paolo della città lagunare la sovrana di origini italiane sarà rimpatriata d’urgenza nel pomeriggio. A dare la notizia è la rete pubblica belga Rtbf. Non è ancora chiara la gravità delle condizioni di salute di Paola Ruffo di Calabria, moglie di re Alberto II, che è stata la regina dei belgi dal 1993 al 2013 quando il sovrano ha abdicato in favore del figlio Filippo, sposato con la regina Matilde. Paola, 81 anni,  è nata a Forte dei Marmi nel 1937, figlia dell’asso dell’aviazione Folco Ruffo di Calabria: l’incontro con il futuro sposo avviene a Roma nel 1958 durante la cerimonia di insediamento di papa Giovani XXIII.

Colpita da un ictus la regina Paola del Belgio

Secondo quanto aggiunge la rete belga, la situazione sarebbe sotto controllo e la regina Paola non sarebbe in pericolo di vita. Il Palazzo reale del Belgio, a metà mattinata,  ha indicato che «a seguito di un problema di salute, Sua Maestà la regina Paola verrà riportata in Belgio nel corso della giornata per sottoporsi ad esami medici. La regina non sarà trasportata a bordo di un’aeroambulanza: non ha riportato paralisi e parla normalmente». Nel settembre 2015, la moglie di Alberto II era già stata vittima di un malore mentre si trovava in vacanza in Italia a causa di un attacco di aritmia cardiaca. In seguito ha subito diverse fratture. I sanitari non avrebbero deciso la “centralizzazione” d’urgenza della paziente, cioè il trasferimento nel reparto specializzato per il trattamento dell’ictus, ma di tenerla in osservazione in attesa delle procedure per il suo rimpatrio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi