Pedofilia, il Papa: «Le accuse su di me si commentano da sole»

lunedì 27 Agosto 11:02 - di

«Ho letto questa mattina quel comunicato. Dico sinceramente: leggete voi attentamente quel comunicato e fate voi il vostro giudizio. Io non dirò una parola su questo: credo che il comunicato parla da sé e voi avete la capacita giornalistica sufficiente per trarre le conclusioni». Così papa Francesco risponde alla tempesta scatenata dalla lettera di undici pagine dell’ex Nunzio in Usa, monsignor Carlo Maria Viganò, nella quale lo accusa di essere a conoscenza delle molestie dell’ex cardinale Theodore McCarrick, accusato di pedofilia, ma di non aver fatto nulla mentre papa Bendetto XVI aveva tentato di isolare McCarrick. Di ritorno dal IX Incontro Mondiale delle Famiglie a Dublino, parlando con i giornalisti sull’aereo della Aer Lingus, papa Francesco ha affrontato i temi caldi dell’attualità, a partire dal caso della nave Diciotti («non c’è il mio zampino, serve apertura di cuore e integrazione») e commentato, seppure fugacemente, le accuse pesantissime lanciate dall’ex nunzio Usa, pubblicate dai siti cattolici conservatori National Catholic Register e LifeSite News. Accuse arrivate proprio mentre il pontefice dall’Irlanda chiedeva perdono per i preti pedofili.

Papa Francesco alla stampa: «Giudicate voi»

Alla stampa papa Francesco ha riferito nuovamente dell’incontro toccante avuto sabato pomeriggio a Dublino con otto vittime di pedofilia: «Ho sofferto tanto ma credo che si dovevano ascoltare queste otto persone», ha detto ricordando di essere stato lui a voler affrontare il macigno e proporre di chiedere perdono durante la messa. Un perdono «su cose concrete», ha detto papa Francesco, ad esempio per le madri che quando rimanevano incinta fuori dal matrimonio andavano in un istituto religioso e le suore davano il loro bambino in adozione, considerando un peccaro mortale cercare i propri figli. «Per questo nella preghiera ho detto che non è peccato mortale», ha ricordato il Papa. L’ex Nunzio a Washington, che è arrivato a chiedere le dimissioni di papa Francesco, ha accusato sostanzialmente il pontefice di aver coperto lo scandalo dell’ex cardinale e di essere limitato a sanzionarlo  privatamente solo dopo anni che erano emersi allarmi sul suo comportamento. Viganò riferisce nel lungo rapporto di averne parlato a Papa Francesco già quando lo incontrò nel 2013. «McCornick ha corrotto generazioni di seminaristi e sacerdoti e Papa Benedetto gli aveva ordinato di ritirarsi ad una vita di preghiera», avrebbe riferito a papa Francesco, che, secondo la sua versione, non avrebbe mosso un dito.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pasquale Gerace 29 Agosto 2018

    La cosa più sconcertante in questa turpe vicenda è che loro hanno fatto i danni ed ora chiedono l’intervento dell’Altissimo!Che a tempo debito si è ben guardato d’intervenire, inducendo i non
    Credenti a confermare le proprie fondate e realistiche convinzioni.

  • Paola 29 Agosto 2018

    “Le accuse contro di me si commentano da sole”.

    Appunto: VATTENE!!!!!!

  • Alberto Lazzari 28 Agosto 2018

    Non poteva non sapere anche prima che diventasse Pontefice…

  • Angela 28 Agosto 2018

    Tanta solerzia per i migrantii da parte del Vaticano…perché non ha portato in Vaticano alcuni dei terremotati italiani che hanno perso tutto?perché non si adopera a trovare una sistemazione agli sfollati che abitavano sotto il ponte crollato a Genova?questo Papa pensa sempre agli immigrati,la Chiesa con i suoi proclami sull’accoglienza ci sta riempiendo di immigrati musulmani che un giorno ci si ritorceranno contro,lo sanno tutti che i musulmani sperano di poterci sottomettere alla loro religione,La chiesa cattolica deve badare a difendere i cattolici e dovrebbe aiutarci a non farci invadere.Lo sa il Papà Delle difficoltà che incontriamo noi gente semplice ogni giorno per andare avanti?e perché invece questi immigrati devono essere accuditi e coccolati a spese nostre?pure noi italiani siamo stati migranti ,na andavamo a lavorare e ci trattavano come bestie,i Paesi dove andavamo non ci accoglievano per farci stare in albergo con vitto e alloggio gratis,non ci pagavano per bighellonare,ma ci facevano fare i lavori più duri,quindi che non si paragoni la nostra passata immigrazione con quella attuale…Qualcuno leggendo ciò che ho scritto penserà che non c’entra nulla con l’articolo sulla pedofilia,e invece c’entra perché il Papa è tutta questa lobby in Vaticano dettano legge su cosa dobbiamo fare e come comportarci e poi si scopre che le loro magagne se “le coprono” o chiedono scusa è tutto finisce lì,facessero un bel repulisti anche nel loro regno, e la smettessero di ossessionarci con questa accoglienza,il mondo occidentale non è obbligato ad accogliere tutti il resto del mondo,ne va della nostra sicurezza e anche della nostra religione,delle nostre tradizioni che se continua così l’andazzo scompariranno.Bergoglio è venuto dall’Argentina e ha portato scompiglio e sconcerto in Italia.

  • Agostino 28 Agosto 2018

    Certo che giudichiamo noi, anzi ti abbiamo gia`giudicato, levati dalle palle, torna nella pampa, sei indegno di rappresentare la Cristianita`

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )