Neonato morto dopo la caduta dalle braccia del papà: indagati 10 medici

giovedì 7 Giugno 12:32 - di

Cade dalle braccia del papà che stava provando ad addormentarlo, la corsa disperata in ospedale, il ricovero e poi la morte che spegne ogni speranza e getta nel dolore più profondo i genitori del piccolo di appena due mesi, , avvenuta il 27 maggio scorso nel reparto di neonatologia dell’ospedale della città toscana dove era stato ricoverato in seguito al trauma che aveva riportato cadendo.

Morte del neonato caduto dalle braccia del papà: 10 medici indagati

Oggi, dopo il dolore, è arrivato anche il momento delle indagini e dell’iscrizione nel registro degli indagati: un triste decalogo in cui sono finiti tutti i camici bianchi che hanno affrontato e gestito il ricovero, ben dieci medici, individuati e iscritti dalla Procura di Pisa nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del neonato. Anche il padre del bimbo è indagato, come riferisce Il Tirreno. L’iscrizione nel registro degli indagati di tutti i medici che hanno avuto a che fare con il piccolo durante le varie fasi del ricovero è un atto dovuto per consentire la nomina di periti di parte in previsione del conferimento dell’incarico per l’autopsia, che dovrebbe essere effettuata il prossimo lunedì. Il neonato venne portato in ospedale dal padre, anch’egli medico, la sera del 26 maggio. Le condizioni del piccolo, inizialmente gravi ma stabili, si aggravarono nel corso della notte, e culminarono poi nel decesso all’alba del 27 maggio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *