Tensione a Latina, migrante nudo in strada minaccia di morte passanti e agenti

4 Mag 2018 12:38 - di Redazione
Non cessano gli episodi di tensione nella città italiane. E’ toccato ai cittadini di Latina  trascorrere  un brutto quarto d’ora. Un cittadino liberiano di 28 anni ha cominciato a urlare e a dare in escandescenze in strada, aggredendo i passanti. Quando poi i poliziotti hanno cercato di bloccarlo ha aggredito anche loro. Ora il liberiano è finito agli arresti  per per resistenza, minacce, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.

Alcuni cittadini avevano segnalato la presenza di uno straniero in forte stato di agitazione, tra via Don Morosini e via Oberdan, leggiamo sulla cronaca di Latina del Messaggero. «Quando le pattuglie della volante e il personale del 118 hanno cercato di bloccarlo per riportarlo alla calma, l’uomo, che si era parzialmente denudato, ha aggredito gli agenti di polizia, minacciandoli, pronunciando frasi ingiuriose e mimando il gesto del taglio della gola. Visto il forte stato di agitazione gli operatori sono stati costretti ad immobilizzare il migrante caricandolo nell’auto di servizio. Anche in questo caso però l’uomo ha opposto resistenza, scalciando e cercando di liberarsi dalla presa, provocando la caduta di due poliziotti che hanno riportato lesioni guaribili rispettivamente in 15 e 5 giorni. Con non poca difficoltà, gli operatori sono riusciti a immobilizzare l’uomo e a condurlo al pronto soccorso dell’ospedale Goretti dove è stato sottoposto a visita psichiatrica. Dimesso dall’ospedale, è stato poi accompagnato in Questura e arrestato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Giuseppe Tolu 4 Maggio 2018

    Tensione a Latina?!?! E non si è trovato un elettricista con una prolunga e collegarla ai testicoli del migrante?

  • Gio 4 Maggio 2018

    Mandiamolo in america dove la polizia è (giustamente) libera di sparare a questa feccia.

  • SUGERITI DA TABOOLA