Il saluto di Liverpool ad Alfie. Il 12 maggio manifestazione a Roma: «Mai più» (video)

sabato 28 aprile 18:19 - di Luciana Delli Colli

Con un lungo applauso e centinaia di palloncini blu e viola fatti volare sopra lo Springfield Park, l’Alfie’s Army ha dato l’addio al bambino di Liverpool. «Ti amiamo Alfie, ti amiamo davvero», è la didascalia con cui il profilo Instagram in supporto alla battaglia degli Evans ha accompagnato la foto del cielo invaso dai palloncini, molti a forma di stella. La cerimonia è stata ripresa in una diretta video postata sul profilo Facebook dall’Alfie’s Army. Il filmato in un’ora è stato visualizzato quasi 700mila volte e condiviso quasi 20mila, a ulteriore testimonianza della grande commozione suscitata dalla vicenda di questo bimbo di 23 mesi e dal coraggio dei suoi giovani genitori.

Video

Anche l’Italia, che è stata in prima fila per sostenere gli Evans, si prepara a una manifestazione in nome di Alfie, per chiedere che mai più si debba assistere a storie come la sua. E come quelle di Charlie Gard e Isaiah Haastrup, altri due bimbi ai quali le istituzioni britanniche hanno negato la possibilità di andare avanti finché ne avessero avuto la forza, decretando la sospensione dei trattamenti contro la volontà dei genitori. A promuovere la manifestazione, fissata per il 12 maggio, dalle 15 alle 17, alla Bocca della Verità, a Roma, è l’associazione Steadfast Onlus, che in queste settimane difficilissime ha supportato gli Evans nella loro battaglia legale e diplomatica per il trasferimento di Alfie in Italia.

I vertici e l’associazione tutta si sono detti «profondamente addolorati per la morte del piccolo Alfie Evans», al quale «la famiglia ha cercato di dare una chance di vita», «trovandosi invece intrappolata in un sistema medico giuridico totalmente autoreferenziale». La Steadfast ha inoltre assicurato che l’impegno «affinché l’Europa rispetti il valore della vita continuerà nel tempo». «Faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per realizzare azioni concrete» in questa direzione, ha assicurato il presidente, Emmanuele Di Leo, annunciando su Facebook la manifestazione a Roma. «Il 12 maggio vi invitiamo tutti a Roma. Mai più un altro Charlie, Isaiah, Alfie», ha fatto sapere Di Leo, sottolineando che «non possiamo più stare zitti e dobbiamo alzare la nostra voce. La vita di qualsiasi essere umano non è proprietà dello Stato».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza