Colpo di mano di Appendino: imposta la registrazione di bimbo con due madri

lunedì 23 aprile 14:34 - di Redazione

La sindaca di Torino Chiara Appendino questa mattina ha trascritto all’ufficio Stato civile dell’anagrafe gli atti di nascita dei bambini figli di tre coppie omosex, che aveva annunciato la scorsa settimana.  Si tratta di un colpo di mano e di un atto di arbitrio senza precedenti, perché mai un primo cittadino italiano aveva fatto questa scelta senza la disposizione di un tribunale. «Questo è il primo bambino nato in Italia da due mamme a poter risultare fin dalla nascita come figlio di due madri. Dobbiamo ringraziare la sindaca Appendino e tutti quelli che in questi anni hanno combattuto per il riconoscimento di diritti che dovrebbero valere per tutti”, esulta Chiara Foglietta, consigliera comunale del Pd che aveva denunciato i problemi per il riconoscimento del figlio dovendo in un primo momento dichiarare il falso per ottenere la registrazione.  Appendino ha trascritto gli atti di nascita di tre bambini nati all’estero da due coppie, una composta da due uomini e una da due donne, e ha riconosciuto come entrambe genitori due mamme di un bimbo nato in Italia, Niccolò Pietro, figlio di Foglietta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza