Terroristi islamici ancora in azione in Africa: colpite Somalia e Kenya

sabato 14 ottobre 18:14 - di Redazione

I terroristi islamici continuanoa colpire in Africa orientale: dopo aver praticamente conquistato la Somalia, Isis e compagni ora vogliono destabilizzare il vicino Kenya. Due sanguinosi attentati infatti sono stati compiuti contemporanemente nei due Paesi africani, È di almeno 20 morti e decine di feriti il bilancio dell’esplosione di un’autobomba in un incrocio affollato di Mogadiscio, la capitale della Somalia. Lo ha riferito l’emittente Cnn, che cita il colonnello della polizia Ahmed Hassan. Secondo l’ufficiale, le forze di sicurezza erano state informate del veicolo e lo stavano inseguendo nel quartiere K5, ma non sono riuscite a fermarlo prima che esplodesse. Nel vicino Kenya, invece, almeno cinque studenti e un addetto alla scurezza sono morti nell’attacco avvenuto all’alba contro una scuola nel settentrione del Paese, ossia vicino al confine con la Somalia. Secondo il preside della scuola, citato dalla Bbc, responsabile dell’attacco sarebbe un ex studente originario del Sud Sudan, verosimilmente radicalizzato, che era stato allontanato dalla scuola dopo un litigio. Il ragazzo sarebbe tornato alla scuola, che si trova nel villaggio di Lokichogio, accompagnato da due complici. Secondo le testimonianze raccolte, i tre sarebbero responsabili non solo della morte di sei persone e del ferimento di altri 18 studenti, ma anche dello stupro di due ragazze.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica