Toti: «Il problema non è Berlusconi ma chi gli sta intorno: gente che campa di rendita»

mercoledì 13 febbraio 11:13 - di Fabio Marinangeli

«Io dentro Forza Italia, se c’è una persona che stimo, è il presidente Berlusconi per il coraggio che ha dimostrato. Penso che molti altri intorno a lui abbiano fatto il loro tempo, non il presidente Berlusconi che è l’unico che ci ha messo la faccia fino in fondo. Non serve un altro polo sovranista, bisogna rinnovare il partito, ma non rinnovare Berlusconi che l’ha fondato e costruito». Lo ha detto il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, ospite di Carta Bianca su Raitre.

Toti: rinnovare la gente
che sta attorno a Berlusconi

«Rinnovare quelli intorno che hanno campato di rendita senza neanche avere il coraggio di dire al presidente Berlusconi la verità, anzi talvolta mettendolo sulla strada sbagliata invece di sfruttarne i pregi da statista. Io sono stato scelto da Berlusconi come tutti quelli che oggi mi criticano, con la differenza – sottolinea Toti – che quando ho chiesto qualcosa a Berlusconi ho chiesto di andare in Liguria dove si era sempre perso e l’ho vinta. Se dobbiamo tornare ad essere competitivi dobbiamo cambiare. Tutti coloro che lasciano Forza Italia sono i migliori alleati dei nostri competitori di coalizione. Noi dobbiamo costruire un’offerta nuova, che non vuol dire no Berlusconi, ma un’offerta nuova intorno a Berlusconi», ha concluso Toti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *