Grillini colti: anche la Taverna (vicepresidente del Senato) scivola sul congiuntivo

Nella versione Facebook, l’italiano di Paola Taverna è corretto: «Abbiamo approvato all’unanimità la legge che istituisce la Rete nazionale dei Registri tumori. Ci sono battaglie che non possono avere bandiere politiche. Si fanno perché è giusto farle. Un passo di civiltà che ci porta al passo con gli altri paesi europei e che ci rende modello da seguire. Perché è importante avere una rete nazionale dei registri dei tumori? Ascoltate!». E parte il video, più o meno fluido. Ma è su Twitter, invece, che la Taverna scivola sul solito problema della sintassi grillina, i congiuntivi, come ha scoperto il blog di satira politica Nonleggerlo.it. Che mostra un messaggio in cui la vicepresidente del Senato afferma: «Sono orgogliosa che oggi nasce…». Nasce? Nasca casomai. Ma lo stile è quello grillino, di Di Maio….