Marc Marquez sulla vetta del mondo: ma per festeggiare si lussa la spalla…

Lo spagnolo Marc Marquez si laurea campione del mondo della MotoGp per la settima volta arrivando primo sul ciruito giapponese di Motegi. Marquez ha vinto davanti a Crutchlow e Rins. Quarto Valentino Rossi. Vano il tentativo di Dovizioso di arrivare davanti allo spagnolo: al 23esimo giro cade a terra finendo a margine della zona punti. Lo spagnolo, con ancora tre Gp da correre ha ora 296 punti contro i 194 di Dovizioso. Rossi in terza posizione segue con 185 punti. Marquez parte subito bene, recuperando già nel primo giro dalla sesta alla terza posizione. Per quasi tutta la gara battaglia a un ritmo forsennato con Dovizioso e Crutchlow, ma nel finale la storia piano piano cambia: a 7 giri dal termine Dovizioso e Marquez si staccano dal gruppo, girando con tempi pressoché identici. Al secondo tentativo, a 4 giri dalla fine del Gp, lo spagnolo riesce a sorpassare il ducatista balzando in vetta. Il forlivese cerca di restare incollato allo spagnolo, innescando un grande duello. Il momento decisivo arriva al penultimo giro, quando Dovizioso paga la troppa foga finendo per terra. A quel punto non c’è più nulla da fare, Marquez può avviarsi verso il traguardo in scioltezza. Ma l’entusiasmo di Marquez per la vittoria gli ha giocato un brutto scherzo: “Mi è uscita la spalla quando ho abbracciato Rins dopo il giro d’onore, ho fatto un movimento sbagliato, per fortuna c’era vicino mio fratello che me l’ha rimessa dentro”, ha detto Marquez dopo la conquista del settimo titolo mondiale, il 5° in MotoGp. “A fine stagione devo operarmi. Ora non mi fa male, ma forse domani sentirò dolore”, aggiunge il pilota della Honda.

Tutti i numeri di Marquez

Ottava vittoria stagionale, settimo titolo mondiale della carriera e quinto campionato mondiale MotoGp in sei anni. Questi i numeri da rullo compressore del neo campione del mondo di MotoGp Marc Marquez che al Twin Ring Motegi ha messo ancora una volta tutti in fila. Il venticinquenne spagnolo è il più giovane pilota nella storia di questo sport a vincere sette campionati del mondo: 125cc nel 2010, Moto2 nel 2012 e MotoGP nel 2013, 2014, 2016, 2017 e 2018. Marc è anche il pilota più giovane ad aver vinto cinque titoli di prima categoria. Ecco tutti i numeri nel dettaglio: all’età di 25 anni e 246 giorni, Marquez è il più giovane pilota di tutti i tempi a raggiungere la pietra miliare dei sette Campionati del Mondo, frantumando il record da Mike Hailwood, che aveva 26 anni e 140 giorni quando vinse il suo settimo titolo, la corona da 350 cc del 1966. Marquez è uno degli unici otto corridori ad aver vinto in sette o più campionati del mondo in tutte le classi, gli altri sono John Surtees (7), Phil Read (7), Carlo Ubbiali (9), Mike Hailwood (9), Valentino Rossi ( 9), Angel Nieto (13) e Giacomo Agostini (15).