Gambiano spruzza spray urticante alla stazione: panico e pendolari intossicati

giovedì 11 ottobre 15:01 - di Gigliola Bardi

Ha spruzzato spray urticante al peperoncino nel sottopasso della stazione, provocando la sospensione per mezz’ora del traffico ferroviario. Per questo un richiedente asilo gambiano di 21 anni è finito indagato, ma in stato di libertà, con le accuse di interruzione di pubblico servizio, lancio di oggetti o cose pericolose e porto di oggetti atti all’offesa. L’episodio si è verificato ieri pomeriggio a Monza.

Nel sottopasso i pendolari hanno iniziato improvvisamente ad avvertire malori e bruciori agli occhi e alle vie respiratorie. La fuga generale dovuta al panico ha generato una situazione di rischio e per accertare cosa fosse avvenuto sono state necessarie la chiusura dell’area e l’interruzione del traffico per 30 minuti, più altri 15 che hanno riguardato un solo binario. Dieci passeggeri sono rimasti intossicati e due donne hanno avuto bisogno di cure mediche immediate. Una testimone ha poi riferito di aver visto un gruppo di stranieri che assisteva alla scena all’uscita dalla stazione, ridendo.

Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia e i vigili del fuoco Ncbr (Nucleare, biologico, chimico, radiologico), che hanno appurato che quanto accaduto era dovuto agli effetti dell’olio oleoresin capsicum, il cosiddetto spray al peperoncino. Il gambiano è stato poi individuato grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza della stazione e rintracciato poco dopo dalla polizia in Piazza Castello.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *