Autismo, nasce il progetto “Museo in ascolto”: iniziativa di “Annaa”

Affrontare l’autismo con sensibilità, lungimiranza e creatività è possibile. Mercoledì 24 ottobre alle ore 11, il Direttore del Museo Nazionale Romano, Daniela Porro, e il Presidente dell’Annaa Onlus, Camillo Scoyni, presenteranno infatti un progetto che prende il nome di “Avvicinamenti, Il museo in ascolto”. Durante l’incontro verrano presentati le modalità e i tempi dell’iniziativa, che si svolgerà tra novembre 2018 e maggio 2019 ed è destinata a ragazzi autistici – o con disabilità mentale – dai 15 anni in su. L’incontro avrà luogo alle Terme di Diocleziano a Roma (Via Enrico De Nicola,79). 

Nata da un’intesa tra il Museo Nazionale Romano e l’Associazione Annaa Onlus (Associazione nazionale No all’Autismo), l’iniziativa consiste nella promozione e nell’organizzazione di visite periodiche al Museo da parte di ragazzi autistici, con l’intento di avvicinarli all’arte antica e favorire la loro crescita personale, nonché l’inclusione sociale. Un progetto di assoluta qualità. Organizzate dal personale del Servizio educativo del Museo, che vanta una lunga esperienza nel rapporto con i giovani visitatori delle scuole, con l’ausilio degli educatori dell’associazione, le visite periodiche sono gratuite e della durata di due ore circa.