Ancona, bambino ferito al volto dai pallini di un fucile da caccia: è grave

Un bambino di 9 anni è ricoverato in Rianimazione Pediatrica all’ospedale Salesi di Ancona in prognosi riservata per ferite al collo e al volto provocate da piombini di un proiettile da caccia. Lo rivela l’edizione on line del Corriere Adriatico. “Il piccolo – si legge sul quotidiano – è stato portato dal papà all’ospedale Salesi” ieri. Il bambino ha superato la nottata e le sue condizioni, questa mattina, sono stabli.  Il paziente di 9 anni, nato ad Osimo e residente in Osimo – si legge nel bollettino firmato dal direttore della Sod Rianimazione Pediatrica dell’ospedale Salesi, Fabio Santelli – attualmente ricoverato in Rianimazione Pediatrica del Salesi presenta allo stato odierno un quadro clinico generale stabile, per l’aspetto respiratorio e cardiocircolatorio. E’ stato leggermente sedato per la sintomatologia dolorosa”.

Del caso si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Osimo, che dalle prime indagini ritengono che si sia trattato di un incidente. Secondo quanto emerso finora, il bimbo sarebbe stato raggiunto da alcuni piccoli pallini da caccia sparati per errore contro un blocco di cemento, che sarebbero poi rimbalzati colpendo il piccolo. I pallini sarebbero partiti dal fucile di un collega di caccia del padre.