Treviso, l’addio al celibato finisce a coltellate: un morto e 7 feriti

Un morto e sette feriti. È il bilancio di una festa di addio al celibato a Fontane di Villorba (Treviso), degenerata sabato sera in una rissa a colpi di coltello. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri, a scatenare l’alterco con i vicini di casa sarebbe stato il rumore dei festeggiamenti di un gruppo di ragazzi dell’est Europa, riunitisi in un appartamento per festeggiare il prossimo matrimonio di uno del gruppo.

La vittima è un giovane di 21 anni

Come riporta il giornale Oggi Treviso, la vittima è Igor Iovanu, 21 anni, moldavo, studente lavoratore che stava partecipando alla festa assieme a una decina di connazionali in un appartamento.  Il rumore provocato dal gruppo avrebbe irritato gli occupanti di un altro appartamento, tre persone anch’esse dell’Europa orientale. L’alterco sarebbe sfociato in una rissa in uno spazio all’esterno dell’edificio, nella quale i tre avrebbero usato dei coltelli, colpendo il gruppo che si è dato alla fuga. Sul selciato sono rimasti i feriti, dei quali il più grave è deceduto nonostante l’intervento degli operatori del Suem 118.

Tre feriti gravi ricoverati a Treviso

Dei sette giovani rimasti feriti, tre versano in gravi condizioni all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Uno di questi sarebbe il promesso sposo, un ragazzo moldavo di 24 anni. Sul posto è intervenuto intorno alle ore 22.30 il servizio Suem 118 con quattro ambulanze, assieme ai Carabinieri. In caserma sarebbero stati condotti tre cittadini stranieri, i quali sarebbero tuttora sotto interrogatorio.