Governo, Gasparri: «Non hanno dato l’incarico al centrodestra e ora c’è il caos»

martedì 15 maggio 16:22 - di Redazione

Ore decisive per formazione del governo Lega-M5S. Ma francamente si potevano  evitare dilazioni di tempo e confusione. E’ l’analisi di Maurizio Gasparri torna a ragionare su quella che era l’opzione di fondo di Forza Italia, ma anche di Fratelli d’Italia. L’incarico di formare un nuovo governo spettava alla coalizione uscita vincitrice dalle urne, il centrodestra. «Con tutto il rispetto per le procedure seguite, mi pare che la confusione in cui si stanno avvitando le istituzioni derivi dal fatto che non si sia scelta una delle vie maestre per sbrogliare la matassa della crisi, ovvero affidare l’incarico di formare il governo all’esponente della coalizione più votata alle ultime elezioni. Quella era la strada da seguire – è il rationamento di Gasparri –  consentendo a Matteo Salvini e al centrodestra di verificare in Parlamento la possibilità di trovare il consenso per un governo. Questa ipotesi, per ragioni che francamente non comprendiamo, è stata esclusa».

Secondo l’esponente azzurro, da questo mancato incarico sono derivate «una serie di conseguenze paradossali – avverte-  come questa sorta di “caccia al tesoro” al presidente del consiglio, che non ha precedenti e che coinvolge anche, come il professo Sapelli, persone rispettabili ma lanciate in un contesto che va affrontato e gestito in altro modo». Le anomalie sono state diverse. A cominciare dalla famosa lista di ministri mandata dai grillini alla segreteria generale del Quirinale. Un tema, questo, su cui ci sarà da discutere. «Anche in Parlamento, appena ce ne sarà data la possibilità. Il centrodestra è stato menomato gravemente in questa fase da procedure e decisioni francamente singolari e discutibili», conclude Gasparri.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Exitoab@hotmail.com 16 maggio 2018

    Beh certo che Mattarella continua,a,fare il pesce in barile invece di dare il compito a,Salvini, vero vincitore, di formare un governo. Questo sinistroide come Napolitano che ancora fa danni e non muore, dicevo il sinistroide sta perdendo tempo prezioso

    • hate.93@hotmail.it 29 maggio 2018

      Stai male, sei frustrato! Cerca di calmarti in altri modi perché accanirti per queste cose ti fa male caro mio!

  • GENNARO TERMINE 16 maggio 2018

    EVIDENTISSIMA COLPA DI MATTARELLA, EREDE DEL FETENTISSIMO RE GIORGIO !!!!!!

  • alberto.caioli@email.it 16 maggio 2018

    Per forza: il rischio che Berlusconi faccia capolino per mettersi insieme con Renzi è altissimo per tutti! Altro che “rimesso in libertà”: quello chi ha fregato e non lo vogliamo più frà i piedi! Ora speriamo che ce la facciano a far fuori le “consuetudini” comuniste!

  • luciferoverde@gmail.com 16 maggio 2018

    Vogliono IL Governo Tecnico x Far piacere AI Big E. U.

  • fablomovip@libero.it 16 maggio 2018

    IO l’ho detto e scritto decine di volte , guardate le mie dichiarazioni , no e ancora un miliardo di no al governo con i 5 stelle , i 5 stelle sono arroganti , presuntuosi e mezzi comunisti anzi se guardate Fico , capirete o capiremmo tutti la provenienza di sinistra , avremo lo sfascio totale , Salvini è scemo dobbiamo dire tutti in coro , Salvini vattene ! Cosi rovini l’idea di una destra bellissima , giusta , fuori i comunisti dall’Italia .

  • vivianep39@gmail.com 16 maggio 2018

    Quel Matta venduto al pd e alla sinistra, una vergogna che va lavata con il mandato di espulzione dal governo. Il centro destra ha vinto, e la sinistra aiutata dalle 5 m…e ha salvato la pelle al Matta e alla sinistra. Al diavolo tutti, li mandiamo via con le loro sedie incollate a sedere.