La Boschi festeggia il ritorno alla Camera. Per lei Renzi tiene in caldo una poltrona…

«Ricominciamo da qui, nell’aula in cui 5 anni fa ha avuto inizio questa grande avventura, con emozione e responsabilità. Ricominciamo dai banchi dell’opposizione, onorando il nostro impegno nella XVIII Legislatura con serietà e dedizione verso i nostri elettori. #avanti #camere”». Lo scrive su twitter la
sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, deputata Pd, poco dopo il suo ingresso alla Camera, dove in queste ore è in corso la prima seduta con il tentativo, probabilmente destinato a fallire, di eleggere il nuovo presidente. Dopo aver votato, la Boschi si è intrattenuta con Renato Brunetta e Marco Minniti, scambiandosi un saluto affettuoso, con tanto di bacio, con entrambi. Per la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio tanti sorrisi e un tailleur nero, con top bianco. Poi Boschi si è accomodata poco più su, nell’emiciclo, accanto allo stesso Minniti, a Piero Fassino, Lorenzo Guerini e al reggente dem, Maurizio Martina. Per lady Etruria sarebbe in caldo una poltrona, molto molto prestigiosa, sulla quale il suo pigmalione Renzi vorrebbe che si accomodasse. Ai Democrats, come opposizione, potrebbe andare la presidenza del Copasir, del Comitato parlamentare di controllo sui Servizi della Commissione di Vigilanza Rai. Ed è qui che il Pd potrebbe piazzare Maria Elena Boschi: al posto del grillino Fico a vigilare sui giornalisti della tv di Stato e sui programmi di mamma Rai su cui il Parlamento ha poteri di controllo.