Trump illustra il bilancio: più fondi a infrastrutture e spese militari

La proposta di bilancio 2019 pubblicata dalla Casa Bianca taglia fondi per diverse agenzie di governo, la sanità e l’assistenza alimentare ai più poveri, ma aumenta le spese militari, prevede un piano per le infrastrutture e la costruzione del muro al confine col Messico. Le spese previste dal piano economico di Donald Trump, combinate con i tagli della sua riforma fiscale, non potranno così portare all’azzeramento del debito americano in dieci anni, scrive il Washington Post, da sempre schierato contro Trump, che prevede un deficit di 450 miliardi di dollari nel 2017. Tanto più, nota il giornale, che è probabile che il Congresso ridurrà i tagli ai programmi sociali. Il documento, è stato diffuso dopo che Trump ha firmato l’accordo bipartisan che aumenta di 300 miliardi il tetto di spesa per il 2018 e il 2019. Le spese previste dal piano della Casa Bianca prevedono investimenti nel settore militare, 8,5 miliardi per le cure mediche ai veterani, 1500 miliardi di investimenti nelle infrastrutture e 18 miliardi per il biennio 2018-2019 destinati alla costruzione del muro al confine del Messico. Fra i tagli è prevista la riduzione di 554 miliardi di spesa nei prossimi dieci anni per il programma Medicare di cure mediche agli anziani, di cui usufruiscono 55 milioni di americani. Altri tagli – 250 miliardi in 10 anni – sono previsti per Medicaid, il programma di assistenza sanitaria per i più poveri. Infine si prospetta una riduzione di 214 miliardi in dieci anni per gli aiuti alimentari alle fasce più deboli.