Meloni in Sicilia: “Basta manfrine sul candidato premier. Pensiamo a vincere” (video)


«Le manfrine sul nome del candidato premier rischiano di disamorare l’elettore del centrodestra» Lo ha detto Giorgia Meloni a Catania durante il tour elettorale in Sicilia. «Penso che bisogna essere chiari, che bisogna dare il segnale che noi vogliamo vincere perché possiamo farlo – ha aggiunto – che ogni partito debba indicare con chiarezza chi è il suo presidente del Consiglio nel caso in cui arrivasse primo all’interno della coalizione di centrodestra, per Fratelli d’Italia quel nome è Giorgia Meloni«. «E se questo avverrà – ha concluso- sarà la prima volta di una donna Premier, gli altri dicano chi sono i nomi, ma lo dicano prima del voto».

Tutto esaurito all'appuntamento siciliano di Fratelli d'Italia

Tutto esaurito all’appuntamento siciliano di Fratelli d’Italia

Meloni: “In una coalizione le divergenze sono normali”

«Se fossimo identici non saremmo una coalizione ma un partito solo, però io guardo il bicchiere mezzo pieno. Penso che i partiti delle varie coalizioni possano essere un valore aggiunto». Così la leader di FdI a chi le chiedeva se ci sono troppe divergenze tra i tre partiti della coalizione. «Le sintesi ci sono – dice – tanto è vero che abbiamo presentato un unico programma e quindi non avremo problemi a governare».

Meloni: “Musumeci sta facendo un ottimo lavoro”

«Siamo qui per dire che il nostro obiettivo è quello di portare avanti un lavoro iniziato con la vittoria di Musumeci alla Regione e continuare ad alzare la bandiera del Made in Sud. Noi siamo un partito di patrioti e volgiamo puntare sul Made in Sud». Così la Meloni a Bagheria (Palermo) nell’incontro elettorale della mattina. «Musumeci ha trovato in Sicilia una situazione molto confusa e adesso sta portando avanti un lavoro di grande concretezza. Il Presidente Musumeci – ha proseguito – sta dando risposte concrete a dei problemi molto importanti. Noi siamo contenti del lavoro che sta facendo».