Droga all’Isola, la Marcuzzi insiste e attacca Henger per difendere Monte

Del “droga-gate” all’Isola dei Famosi, della denuncia di Eva Henger e di Francesco Monte accusato di aver fumato canne ne hanno parlato tutti: giornali, social, talk show in tv. Ma le polemiche non si fermano. Alessia Marcuzzi, che durante la puntata dell‘Isola ha più volte ribadito di non aver apprezzato i toni e i modi della Henger, su Instagram ha condiviso una frase piuttosto emblematica: «In certi casi e con certe persone sapere di non essere come loro è già una gran bella soddisfazione». Il post non è rivolto in maniera esplicita all’ex pornostar, ma sono tanti gli utenti ad averlo pensato. E sul social avrebbero tempestato la conduttrice di domande. Come riporta il Giornale, Alessia avrebbe risposto ai follower così: «Io sono fedele a me stessa e faccio questo lavoro con onestà da 25 anni. Figurati se mi faccio rovinare le giornate per così poco. Non so fingere… il suo modo di fare non mi è piaicuto. Se io avessi avuto fastidio di qualcosa lo avrei detto dal giorno 1 alla produzione e non sarei neanche salita su quel pullmino di cui parla lei. Adesso è troppo facile parlare e sparlare di tutti! Ah la visibilità, quanto può incattivire le persone. Non ne parlerò più neanche in puntata, non faccio il gioco di queste persone e mai lo farò».

Il post della Marcuzzi e la risposta di Mara Venier

Il post della Marcuzzi ha ricevuto “l’approvazione” di Mara Venier e Gabriele Parpiglia. La prima ha commentato: «Lasciali parlare, tutto torna… ti voglio bene», mentre il secondo: «Troppo alta, loro sono bassi non capirebbero». Anche un timido Stefano De Martino ha lasciato un leggero “like” al post. Le spiegazioni della conduttrice dell’Isola non hanno placato definitivamente gli animi del pubblico, così, tra una domanda e l’altra, Alessia ha ribadito per l’ultima volta: «Pensa che io non ho mai fumato neppure una sigaretta nella mia vita eppure non amo tutto questo voler esternare in questo momento. Non era la sede per parlarne, il tema è troppo delicato. Io, da mamma avrei agito in altro modo… più discreto. Non avrei urlato in diretta quelle cose in maniera così pesante».