Adesca bimbo in chat: i genitori lo pestano di botte in diretta Fb (video)

giovedì 22 febbraio 18:16 - DI Redazione

La Polizia di Stato sta indagando su un episodio avvenuto domenica 18 febbraio 2018 a Bari, dove un uomo è stato attirato in un’abitazione privata. L’individuo adesca un bimbo in chat. I genitori s’accorgono del pericolo e prendono provvedimenti: l’uomo è caduto nella trappola della madre che nelle conversazioni online si era spacciata per il figlio undicenne. Accettato l’invito, l’uomo si è recato a casa del minore convinto di consumare un rapporto sessuale. Ad attenderlo i familiari del piccolo che hanno costretto l’uomo a una confessione dettagliata delle sue intenzioni e a subirne le immediate conseguenze: un pestaggio durato mezz’ora, tutto in diretta su Facebook. Nel corso della diretta, l’uomo viene costretto a esibire i suoi documenti perché non rimangano dubbi sulla sua identità. Al termine la famiglia ha chiamato la Polizia, che indaga dopo il racconto degli stessi protagonisti. Pubblichiamo le drammatiche immagini del pestaggio nel video tratto dal sito de  Il Fatto quotidiano

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • epnrico@hotmail.com 23 febbraio 2018

    PERFETTO!

  • minorizzo@tiscali.it 23 febbraio 2018

    BEN FATTO!!!!!!!!!!!!!!!!! Occorrerebbe riservare lo stesso trattamento agli imbroglioni che per rubare si spacciano per dipendenti dell’acqua,gas,luce o altro ed ai ladruncoli di vario genere.