Salvini: «Non sosterremo mai governi tecnici “alla Mario Monti” né inciuci»

«O siamo autosufficienti e avremo una maggioranza per attuare nostro il programma, oppure ce ne staremo all’opposizione. Non sosterremo mai governi tecnici, alla Monti tanto per intenderci. Staremo lontani dal M5S, da Renzi». Lo ha detto il segretario e candidato premier della Lega Matteo Salvini, ospite di Rtl 102.5.

«Berlusconi non scherzi sulla legge Fornero»

Su alcuni punti bisogna essere irremovibili. «Secondo me è ingiusto, immorale e antieconomico chiedere a un insegnante, un camionista o a un poliziotto di lavorare fino a 67 anni», ha spiegato Salvini. «La mia idea è che legge Fornero vada azzerata. Quarantuno anni di contributi per meritare la pensione sono più che sufficienti. Berlusconi può scherzare su quello che vuole ma non sul diritto degli italiani che hanno».

Salvini e la flat tax

Poi ha aggiunto: «Informo Renzi che sette Paesi europei hanno la tassa unica e crescono più di noi. Quasi ovunque sia stata applicata la flat tax funziona bene. Lo Stato incassa di più, i cittadini pagano meno perché le tasse le pagano tutti». Salvini anticipa alcuni nomi di personalità che dovrebbero entrare nel governo di centrodestra: «Claudio Borghi, Alberto Bagnai e Armando Siri, avranno sicuramente un ruolo di governo, qualora vincessimo le elezioni. Secondo me è indispensabile anche istituire un ministero del Mare e della Montagna che sono due realtà troppo trascurate».