Roma, aggredito a ombrellate da due algerini che gli rubano il cellulare

Ancora una violenta aggressione a Roma. Due algerini, di 40 e 41 anni già noti alle forze dell’ordine,  hanno spintonato e rapinato un 39enne del Bangladesh. L’uomo colto di sorpresa ha cercato di reagire ma ha avuto la peggio ed è stato colpito violentemente alla testa e al volto con un ombrello. In suo soccorso sono subito intervenuti i carabinieri.

Colpito alla testa da due algerini

La vicenda è avvenuta domenica pomeriggio in via Carlo Alberto, a pochi passi da piazza Vittorio Emanuele II. L’uomo stava tranquillamente parlando al telefonino e non si era reso conto di essere stato ”puntato”  dai due algerini. Avvicinato alle spalle, i due lo hanno spintonato per poi sfilargli dalle mani uno smartphone di ultima generazione e, quando l’uomo ha accennato a difendersi è stato aggredito e preso letteralmente a ”ombrellate”. All’aggressione hanno assistito i carabinieri che sono subito intervenuti bloccando i malviventi e soccorrendo la vittima, poi medicata all’ospedale San Giovanni Addolorata per diverse escoriazioni. Recuperato e riconsegnato il telefonino, i carabinieri hanno arrestato i due immigrati che sono accusati di rapina aggravata in concorso.