Papa Francesco: «Non pregate come pappagalli, dovete avere coraggio»

«Nella preghiera si “gioca” forte, se la preghiera non è coraggiosa non è cristiana: non preghiamo come “pappagalli” ma supplichiamo il Signore di aiutare la nostra poca fede, anche davanti alle difficoltà». È l’esortazione di Papa Francesco nell’omelia della messa celebrata alla domus di Santa Marta in Vaticano.

Papa Francesco: ci vuole pazienza

«Sempre, quando ci avviciniamo al Signore per chiedere qualcosa, si deve partire dalla fede e farlo nella fede e avere il coraggio di sfidarlo – raccomanda il Pontefice – La volontà fa trovare una soluzione, fa andare oltre le difficoltà. Tante volte ci vuole pazienza e saper aspettare i tempi, non mollare ma andare sempre avanti». Papa Francesco esorta i cristiani a mostrare «coraggio per sfidare il Signore, coraggio per mettersi in gioco, anche se non si ottiene subito ciò che si chiede, perché – spiega – nella preghiera si gioca forte e se la preghiera non è coraggiosa non è cristiana».