Ora Amanda Knox spiega nei college il delitto di Perugia: 8000 euro a lezione

Pagata ottomila euro a conferenza, spese escluse, per raccontare il delitto di Perugia. È la nuova vita di Amanda Knox, così come riportato dai tabloid britannici. La studentessa americana, assolta in via definitiva per il delitto di Meredith Kercher, sta prendendo parte a una serie di conferenze nella università americane sul caso dell’omicidio di Meredith, la studentessa inglese uccisa a Perugia nel novembre de 2007. La Knox, ha raccontato nel corso di una di queste lezioni, al Roanoke College, in Virginia. Durante le conferenze, la trentenne di Seattle racconta la vicenda processuale che l’ha vista coinvolta.

Il tariffario di Amanda Knox, pubblicato sul sito che promuove le sue conferenze

Il tariffario di Amanda Knox, pubblicato sul sito che promuove le sue conferenze

“Amanda Knox specula senza vergogna sul delitto”

La famiglia Kercher, tramite l’avvocato, si è sfogata con un giornalista del Daily Mail: «La signorina Knox dovrebbe pensare alla sua vita senza tornare continuamente su questo caso dal quale ha solo da trarre profitti, in termini di fama e denaro». Amanda ha tenuto la prima lezione agli studenti del Roanoke College, in Virginia. «Tutto quello che è stato detto su di me non importa. Sono stata dipinta come il diavolo. L’unica cosa che conta è la verità» ha aggiunto, mettendo in evidenza che non si sarebbe mai aspettata di essere incriminata ingiustamente. «Se ho imparato qualcosa da questa esperienza è che la verità non si può nascondere ignorando la realtà. La domanda non è se qualcosa di male ti accadrà, ma come tu reagirai».