Salvini: “Se vinco le elezioni, Soros sarà messo al bando in Italia”

«George Soros e i suoi miliardi pro-clandestini saranno messi al bando in Italia: persona (e soldi) indesiderati». Così Matteo Salvini sulla sua pagina Facebook commenta il fatto che dietro una onlus pro migranti, ci sarebbe il miliardario e speculatore di origine ungherese, amico di D’Alema e dei leader della sinistra terzomondista. In particolare i finanziamenti di Soros ci sarebbero dietro l’Asgi (Associazione studi giuridici sull’immigrazione). L’associazione ha offerto sostegno legale nei ricorsi presentati (e vinti) da parte di alcune donne immigrate escluse dall’Inps dal bonus mamma.

Salvini su Fb contro Soros

Salvini su Fb contro Soros

Come agisce la Open Society Foundation di Soros

E l’Asgi, come riporta il Giornale, compare inoltre al fianco della coop Ruah di Bergamo nella causa intentata contro la decisione di alcuni Comuni di introdurre una norma che imponeva una multa per i cittadini che accolgono migranti senza comunicarlo prima all’amministrazione cittadina. I sindaci di centrodestra di Ardesio, Capizzone, Chiuduno, Pontida e Torre Boldone si sono così ritrovati una causa e una richiesta di risarcimento. In particolare un’inchiesta del quotidiano La Verità riporta che la Open Society Foundation del finanziere americano sarebbe dietro queste organizzazioni che difendono i migranti.