Meteo, da venerdì il tempo peggiora ancora in Toscana, Umbria e Lazio

mercoledì 13 dicembre 20:23 - DI Redazione

I venti di Libeccio e di Ponente continuano a mantenere una certa instabilità sulle regioni centrali e meridionali. Nei prossimi giorni una nuova libecciata sarà foriera di un’altra fase di maltempo. Da venerdì il tempo peggiorerà diffusamente su Toscana, Lazio, Umbria e poi Campania settentrionale. Precipitazioni molto forti e localmente abbondanti sono previste su tutta la regione Lazio, con possibili nubifragi. Alcuni quartieri di Roma potrebbero andare sott’acqua. Non solo il Lazio riceverà piogge abbondanti, ma anche l’Umbria, il Casertano e l’Aquilano occidentale. Poi, nel corso del prossimo weekend, arriverà una nuova discesa di aria artica sull’Italia: le precipitazioni, infatti, sono previste soltanto sulle regioni centro-meridionali, ma il clima andrà via via raffreddandosi con temperature che scenderanno sotto la media del periodo di circa 10°.

Meteo, le previsioni per il weekend

E se per i prossimi giorni in Lombardia sono previste nubi e cielo coperto ma nessun fenomeno di rilievo dal punto di vista delle precipitazioni. Da venerdì notte, spiega il bollettino meteo dell’Arpa, arriverà un rapido miglioramento con ingresso di aria fredda da nord che porterà un sensibile calo termico in quota e, a seguire, anche in pianura. Come anticipato, invece, la presenza di una saccatura di origine atlantica sul Mediterraneo centro-occidentale determinerà domani il rafforzamento dei venti nei bassi strati e, nella giornata di venerdì, precipitazioni diffuse specie sulle regioni centrali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile, d’intesa con le Regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento. L’avviso prevede, dalle prime ore di domani, venti forti o di burrasca sud-occidentali su Emilia Romagna e Marche, con rinforzi fino a burrasca forte sui crinali. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta arancione sul settore nord-orientale dell’Emilia Romagna e allerta gialla sul Veneto nord-occidentale, sul resto dell’Emilia Romagna, sulla Toscana settentrionale, sull’Umbria meridionale, sui bacini Liri-Aniene e sull’Appennino di Rieti nel Lazio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *